Eseguire il backup e il ripristino dei dati in Evernote per Windows

Eseguire il backup e il ripristino dei dati in Evernote per Windows
< Precedente / Avanti >

Eseguire il backup e il ripristino dei dati in Evernote per Windows

Nota: questo articolo vale unicamente per la versione precedente di Evernote per Windows. Se hai eseguito l'aggiornamento alla nuova app Evernote per Windows, puoi creare copie di backup di note e taccuini esportandole sul tuo PC.

Eseguire il backup dei dati

Tutti i dati conservati in Evernote (ad eccezione dei dati archiviati in eventuali taccuini locali non sincronizzati) vengono sincronizzati con i server di Evernote sul Web. Ciò significa che ci sono sempre almeno due copie delle tue informazioni: sul tuo PC Windows e in Evernote. Se decidi di eseguire il backup dei tuoi dati, ci sono un paio di modi per farlo in Windows:

  1. Esporta periodicamente tutte le tue note in un file di archivio di Evernote (.enex) e conservalo in un luogo sicuro.
  2. Usa un software di backup come Windows Backup per eseguire il backup delle directory dei dati di Evernote.

Creare un archivio Evernote di tutte le tue note è facilissimo: basta fare clic con il pulsante destro del mouse su "Taccuini" e scegliere "Esporta note". A quel punto ti verrà chiesto in quale directory desideri conservare il file .enex risultante. Tieni presente che questa operazione inserirà tutte le tue note (incluse immagini, file allegati, ecc.) in un unico grande file, perciò il backup potrebbe richiedere alcuni minuti per il completamento e il file .enex risultante potrebbe essere davvero grande se hai molte note in Evernote.

Se scegli di eseguire direttamente il backup dei dati di Evernote, tali dati si trovano nella directory C:\Utenti\[Nome PC]\Evernote\Databases, perciò ti consigliamo di verificare che tale percorso sia incluso nei tuoi backup. La maggior parte delle applicazioni di backup automatico esegue il backup della directory principale per impostazione predefinita, ma è prudente controllare sia inclusa anche la directory dei dati di Evernote.

Note

  • Potrebbero esserci alcune versioni precedenti dei database di Evernote in C: \Utenti [nome PC]\AppData\Local\Evernote\Evernote\Databases.
  • Evernote non supporta l'inserimento del file di database in una posizione che si sincronizza con servizi di terze parti, inclusi (a titolo puramente esemplificativo) Dropbox, Google Drive, OneDrive e Box.

Ripristinare i dati

Per ripristinare i tuoi dati Evernote da una copia di backup locale creata con Windows Backup o qualche altra applicazione di backup, segui questi passaggi:

  1. Chiudi Evernote facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'icona dell'elefantino nella barra delle applicazioni (vicino all'orologio di Windows nella parte inferiore dello schermo) e selezionando "Esci".
  2. Prendi la directory C:\Utenti\[noe PC]\Evernote\Databases / dal backup e sovrascrivi la directory esistente incollando il backup nella directory C:\Utenti\[nome PC]\Evernote\Databases/.
  3. Disattiva la connessione a Internet del tuo computer aprendo il Pannello di controllo e selezionando "Disabilita" nel menu di scelta rapida per tutte le schede di rete attive. Questo serve a impedire temporaneamente la sincronizzazione di Evernote durante il ripristino delle note recuperate.
  4. Fai clic con il pulsante destro del mouse su "Taccuini" ed esporta tutte le note in un file .enex, annotando la posizione in cui è stato salvato il file.

A questo punto, indipendentemente dal metodo di backup che hai scelto di utilizzare, dovresti avere un file .enex contenente tutti i tuoi dati Evernote (generati dai passaggi di ripristino precedenti o dall'esportazione periodica delle note). Segui questi passaggi per ripristinare il file .enex e recuperare le note perse.

  1. Fai clic su "File", quindi su "Importa note dall'archivio". Seleziona il file .enex che desideri importare. Se vuoi includere eventuali tag applicati alle note esportate durante l'importazione, assicurati di selezionare la casella "Importa tag" nella parte inferiore della finestra di dialogo di selezione dei file.
  2. Evernote importerà quindi l'archivio in un nuovo taccuino chiamato "Importazione [nome archivio]". Ad esempio, se il tuo file di archivio si chiamava Cose.enex, il taccuino di destinazione si chiamerà "Importazione Cose".
  3. Al termine del processo di importazione saprai quanto era grande il file (in termini di byte) e quanta parte della tua quota di caricamento mensile rimane, quindi ti viene chiesto se desideri sincronizzare il nuovo taccuino. Fai clic su "No".
  4. Trascina tutte le note da recuperare nei taccuini in cui vuoi sistemarle.
  5. Dopo aver spostato tutte le note che vuoi tenere fuori dal taccuino di importazione, puoi eliminare tale taccuino.
  6. Torna al Pannello di controllo e riattiva la connessione a Internet del tuo computer.
  7. Fai clic sul pulsante "Sincronizza" in Evernote per sincronizzare le note recuperate.

Se ti serve supporto, contattaci.

LANGUAGES_PRODUCT